Lavori nel settore alimentare? Resta in regola con l’Haccp!

Che tu sia un imprenditore, un dipendente o un collaboratore di una delle tante attività impegnate nella produzione e nella distribuzione di alimenti e bevande come bar, ristoranti, pizzerie, tavole calde, farmacie etc. devi sapere cos’è l’Haccp e perché è fondamentale seguire il corso haccp per alimentaristi.

Grazie al corso haccp erogato da Gruppo Errepi Srl potrai conoscere la normativa vigente in materia di igiene e sicurezza alimentare. Ovviamente, il livello di approfondimento e conoscenza richiesto varia in funzione del grado di responsabilità della persona: un dipendente che entra a contatto con gli alimenti (come cuochi, camerieri, barman, aiutanti in cucina, addetti mensa, pasticceri, panettieri, pizzaioli, ecc) potrà seguire il corso per addetto che manipola alimenti mentre il lavoratore che non entra a contatto diretto con cibi e bevande (come i promoter o chi trasporta alimenti) può seguire un corso da addetto che non manipola alimenti.

Ricordiamo che durate e contenuti di tali corsi variano da regione a regione.

Il certificato Haccp, necessario per lavorare nelle attività del settore alimentare, è documento che attestata il possesso delle conoscenze richieste in materia di igiene e sicurezza alimentare, valido sia per la legislazione nazionale che europea.

Cos’è l’Haccp e perché è importante conoscere l’Autocontrollo Alimentare

L’ HACCP – Hazard Analysis Critical Control Point (Analisi dei Rischi e Controllo dei Punti Critici). nasce nel 1960 per richiesta della NASA per il controllo degli alimenti che avrebbero ingerito gli astronauti impegnati nelle missioni spaziali. Oggi il Regolamento Haccp per l’Autocontrollo alimentare costituisce un vero e proprio sistema di autocontrollo che riguarda la produzione degli alimenti e che punta a garantire i più alti standard di igiene alimentare.

Quali sono gli obiettivi del sistema di autocontrollo alimentare?

  • un costante miglioramento nella qualità dei prodotti alimentari offerti dalle attività alla loro clientela
  • consolidare la formazione del personale sui concetti di igiene alimentare e sui comportamenti
  • generare di riflesso un maggior apprezzamento da parte della clientela dell’attività e, quindi, un incremento del volume di affari.

Il Regolamento Haccp si fonda su 7 principi fondamentali:

  • Individuare ogni pericolo che deve essere pervenuto, eliminato o ridotto a livelli accettabili;
  • Individuare i punti critici di controllo per prevenire o eliminare un rischio o ridurne la magnitudine;
  • stabilire nei punti critici di controllo i limiti critici che attestatno l’accettabilità e l’inaccettabilità;
  • stabilire ed applicare le procedure di sorveglianza;
  • predisporre le soluzioni correttive necessarie;
  • stabilire le procedure di verifica per il monitoraggio degli obiettivi prefissati dal sistema haccp;
  • predisporre i documenti relativi l’azienda (natura e dimensioni) e al piano Haccp.

Cos’è il Manuale HACCP

La normativa vigente impone le attività del settore alimentare come bar, gelaterie, pizzerie, pasticcerie, pub, stabilimenti balneari, imprese di catering, grossisti, ambulanti, produttori primari e chiunque tratti alimenti e bevande a redarre il Manuale di Autocontrollo Alimentare, conosciuto anche come Manuale Haccp: un documento fondamentale in caso di controllo da parte degli organi ispettivi.

Nel manuale Haccp devono essere inserite tutte le informazioni riguardo al piano igienico sanitario adottato dall’azienda in funzione del regolamento Haccp. Si tratta, quindi, di un manuale che presenta caratteristiche ben precise in funzione delle diverse aziende per cui viene redatto.

Il manuale deve contenere tutte le informazioni relative al piano igienico sanitario adottato dall’azienda sulla base del sistema HACCP, la definizione dei ruoli e delle responsabilità, le informazioni sui prodotti e sulle materie prime utilizzate, così come una programmazione riguardo il percorso formativo del personale.

Gruppo Errepi Srl effettua sopralluoghi e realizza manuali di Autocontrollo Alimentare di taglio pratico, operativo che possano essere strumenti utili alla professione e non ostacolo.