Dal 15 OTTOBRE 2021, tutti i lavoratori appartenenti al comparto pubblico e privato, inclusi i liberi professionisti e i collaboratori familiari dovranno dotarsi di Green Pass per accedere ai luoghi di lavoro.
L’obbligo scatta in tutti i luoghi di lavoro: nelle fabbriche, negli uffici, negli studi professionali.
Lo ha stabilito il Decreto Legge approvato dal Consiglio dei ministri il 16 settembre.
Il decreto prevede che il personale che ha l’obbligo del Green Pass, se comunica di non averlo o ne risulti privo al momento dell’accesso al luogo di lavoro, è considerato assente ingiustificato fino alla presentazione della Certificazione Verde; dopo cinque giorni di assenza, il rapporto di lavoro è sospeso.
La retribuzione non è dovuta dal primo giorno di assenza.
Per le aziende con meno di 15 dipendenti, è prevista una disciplina volta a consentire al datore di lavoro a sostituire temporaneamente il lavoratore privo di Certificato Verde.
Per le violazioni è prevista una multa tra 600 e 1.500 euro.
I datori di lavoro sono tenuti a verificare il rispetto delle prescrizioni.

Contatto rapido

Calendario Corsi

Cerca in archivio